Altipiani di Arcinazzo primo spostamento per Mikalis

Ho letto da qualche parte che i rumori cosiddetti “bianchi” hanno la capacità di far addormentare i neonati.

Sinceramente in alcuni casi funzionano anche con gli adulti. Io per esempio sono phon dipendente. Mi basta accenderlo per far sì che qualsiasi dolore svanisca , immediatamente sento il bisogno irrefrenabile di adagiarmi sul letto e sprofondare tra le braccia di Morfeo. L’ unico inconveniente doverlo spegnere e quindi interrompere quel fantastico teporino e quel rumore che  gli studiosi di psicologia dinamica sostengono “ricorderebbe alla persona i rumori intrauterini che il feto sente durante la gestazione, e che in alcuni individui, in cui il processo di separazione dalla figura di accudimento primario non sia avvenuto correttamente per diversi motivi, ritornare, anche solo inconsciamente, nello stato embrionale arrechi un profondo senso di sicurezza e protezione, “un legame con il proprio legame dipendente”, una simbiosi con il proprio caregiver”.

Fortunatamente per Mika non è servito nessun phon, il sonnifero più adatto a lui è proprio il camper.

Già a 40 giorni di vita abbiamo deciso di fargli fare una piccola trasferta per vedere come avrebbe reagito lui, ma soprattutto noi, allo spostamento e al pernottamento fuori casa.

Abbiamo diligentemente preparato tutto il necessario, dimenticando naturalmente qualcosa, e siamo partiti alla volta di Subiaco. A soli 100 km da Roma nel parco regionale monti Simbruini ospita  la stazione sciistica del monte Livata, una favolosa faggeta, e diversi monasteri benedettini. Anche la bellissima chiesa di San Francesco del 1300 merita una visita.

Purtroppo  siamo rimasti poco complice il caldo e l’umidità di quel venerdì di settembre perciò non abbiamo potuto vedere molto. Abbiamo preferito rifugiarci sugli Altipiani di Arcinazzo. Una favolosa oasi di silenzio e aria fresca per Mikalis è stato un toccasana. Abbiamo pranzato all’ aria aperta e subito dopo ci siamo sparati quasi due ore di riposino postprandiale!!!

Favolosa la passeggiata lungo gli altipiani,  il chioschetto con i giochi per i bimbi, le balle di fieno lungo il percorso.Ho visto che organizzano delle passeggiate a cavallo ma per il momento noi le facciamo con il passeggino:D 


Gli Altipiani di Arcinazzo sono la meta ideale per una micro fuga dalla città. Non ci sono particolari raccomandazioni da fare per la sosta ma per l’abbigliamento si, d’obbligo sarpe chiuse e comode per camminare. Possiamo tranquillamente affermare che come primo esperimento di vacanza in tre è riuscito alla grande !




Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...